Bio

Cristian Ceresoli, photo by Guido Harari

Cristian Ceresoli, photo by Guido Harari

Cristian Ceresoli is a writer. With his real first writing La Merda (2012) he won six major awards included the Fringe First Award 2012 for Writing Excellence (first Italian ever), the Arches Award 2012 for Emerging Art, a nomination for Total Theatre Award for Innovation and Premio della Critica as Best Show. La Merda is published by Oberon Books (London) and it has been translated into English, Danish, Gallego, Spanish, Brazilian Portuguese and Czech while it is being translated into French, Serbian and German. After four consecutive years of a world tour with extraordinary reviews from The Guardian, The Times, Politiken El Paìs, Fohla de São Paulo and many others following sell-out seasons in London, Edinburgh, Copenhagen, Rome, Madrid, Bologna, São Paulo, Milan, Glasgow, Florence, Berlin, Vilnius and Adelaide. In 2015 the Danish production (Lort) and the Brazilian production (A Merda) have their debut with weeks of sold out. On commission by Arena di Verona, Cristian Ceresoli wrote Othello Sex Machine (2013), an opera libretto. From November 2013 in collaboration of the occupiers of Teatro Valle in Rome, he runs a project of high professional education and production of new writing called Rabbia. He recently wrote La Pratica del Dolore (2015), translated in Czech and winning a Ferdinand Vanek Price, published on SAD magazine.

 …

Cristian Ceresoli è uno scrittore. La sua scrittura d’esordio è La Merda (2012) con cui vince il Fringe First Award 2012 for Writing Excellence (primo scrittore italiano a ottenere tale riconoscimento), vince l’Arches Brick Award 2012 for Emerging Art e riceve una nomination ai Total Theatre Award for Innovation al Fringe Festival di Edimburgo. In Italia vince, tra gli altri, il Premio della Critica 2012 come Miglior Spettacolo. La Merda è pubblicata in edizione bilingue Italiano–Inglese dalla Oberon Books di Londra ed è stata tradotta oltre che in inglese anche in ceco, danese, spagnolo, gallego e portoghese brasiliano, mentre è in corso di traduzione in francese e tedesco. Al quarto anno consecutivo di tour mondiale, con Edimburgo, Copenhagen, Roma, Madrid, São Paulo, Milano, Glasgow, Berlino, Vilnius and Adelaide e il celeberrimo West End londinese, registrando ovunque sold out e critiche straordinarie dal Times, Guardian, Politiken, El Pais, Fohla de São Paulo, ABC e molti altri. Del 2015 il debutto del testo nelle produzioni in Danimarca e Brasile, entrambe accolte da settimane di tutto esaurito e grande successo di critica. Il “brutale, sublime, disturbante e umano” testo sulla condizione umana si manifesta come uno stream of consciousness dove si scatena la bulimica e rivoltante confidenza pubblica di una “giovane” donna “brutta” che tenta con ostinazione, resistenza e coraggio, di aprirsi un varco nella società delle Cosce e delle Libertà. Si tratta di un clamoroso fenomeno che ha da tempo rotto i confini del teatro e che viene seguito quasi come un concerto rock. Su commissione dell’Arena di Verona, Cristian Ceresoli scrive il libretto d’opera Othello Sex Machine (2013). Dal 2013 cura e costruisce in collaborazione con gli occupanti del Teatro Valle, la scrittura che genera scritture di Rabbia, contesto di alta formazione, produzione e programmazione di nuove scritture. Recentemente scrive l’opera breve La Pratica del Dolore (2015) per il progetto XY, con cui viene onorato del Ferdinand Vanek Price, tradotta in ceco e pubblicata dalla rivista SAD.